News Aggiornamenti e novità da Scaboo

Il venditore prodigio: Cosa potrei vendere nel mio E-commerce?

Il venditore prodigio: Cosa potrei vendere nel mio E-commerce?

Marco
CEO, lead developer
15 01

Nello scorso articolo abbiamo visto qual è il settore più redditizio per la vendita online e abbiamo speso due parole accennandovi della nicchia e di quanto questa sia importante per i tuoi guadagni! Per chi non l'avesse letto la nicchia è quella schiera di gruppi di appassionati, che ad occhi chiusi acquisterebbero il loro prodotto ...

Il venditore prodigio: Cosa potrei vendere nel mio E-commerce

Nello scorso articolo abbiamo visto qual è il settore più redditizio per la vendita online e abbiamo speso due parole accennandovi della nicchia e di quanto questa sia importante per i tuoi guadagni!

Per chi non l'avesse letto la nicchia è quella schiera di gruppi di appassionati, che ad occhi chiusi acquisterebbero il loro prodotto preferito, è quella fetta di pubblico che ci mette del gusto ad acquistare un prodotto.

Qual è la strategia per attrarre la nicchia?
Ho detto strategia, attenzione. Si, perchè per vendere online non credere di farla franca in modo facile. Ci rimarresti ampiamente deluso. Un esempio di "strategia" sarebbe quello di provare a ragionare su cosa potreste vendere nel nostro ipotetico negozio online e vedere se la vostra idea ha un pubblico che la prende a cuore! Per capire se stai vendendo il prodotto giusto con un occhio al portafogli ed una mano al cuore dovresti domandarti innanzitutto se serve a qualcuno, se risolve un problema o esigenza, ma soprattutto se attrae una nicchia di persone che farebbe carte false per averlo.

Come scelgo il prodotto su cui puntare? Ho tante idee...
Te lo dico chiaro e tondo: vendi il prodotto che ti rappresenta di più, quel prodotto che rispecchia le tue idee, i tuoi interessi e il tuo stile di vita! E non avere paura dei grandi colossi come Amazon o ebay e sai perchè? Perchè i loro clienti sono anche i tuoi se dimostri di amare ciò che vendi. Un ipotetico visitatore noterà subito se dietro al sito che sta visitando c'è un essere umano che crede in ciò che offre, credimi.

Ok ma.. come vendo il prodotto che amo?
Se hai trovato il prodotto più adatto alla tua vendita, ora devi farlo piacere e lo devi fare tramite la magia dell' essere credibile. Come la credibilità è un elemento fondamentale nella vita di tutti i giorni, lo è anche nel settore delle compravendite online: più sarai credibile, più avrai successo. Come puoi vendere corsi di lingua straniere se non sei mai uscito fuori dall'Italia? Come potresti parlare di articoli sportivi se sei un tipo a cui piace rilassarsi tutto il giorno? Vendi poltrone a sto punto. Devi risultare credibile perchè le persone non acquistano da te fidandosi eslcusivamente della tua parola. Ricorda quindi che il tuo cliente vuole un appassionato che ami l'argomento proprio come lui. E quello devi essere TU!

Inizia, subito!
Se sei arrivato fin qui significa che hai colto appieno il messaggio che ho voluto trasmetterti. Se sei pronto a vendere ciò che ti fa entusiasmare non aspettare ancora. Dai un'occhiata ai nostri cataloghi dropshipping e prova gratuitamente il nostro sito a noleggio per 15 giorni.

Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita.
Fatturazione elettronica: tutto ciò che devi sapere!

Fatturazione elettronica: tutto ciò che devi sapere!

Marco
CEO, lead developer
10 01

Fatturazione elettronica: un sistema di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che offre la possibilità di eliminare la carta e tutti i costi ad essa connessi, come appunto quelli di stampa e spedizione delle fatture... "benissimo"! Non è bastato GDPR a creare ansia, infatti ecco che arriva un' altra "novità" in ambito fiscale ...

Fatturazione elettronica: Ecco cosa devi sapere

Fatturazione elettronica: un sistema di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che offre la possibilità di eliminare la carta e tutti i costi ad essa connessi, come appunto quelli di stampa e spedizione delle fatture... "benissimo"! Non è bastato GDPR a creare ansia, infatti ecco che arriva un' altra "novità" in ambito fiscale che farà preoccupare non pochi.

Cosa devi sapere sulla fatturazione elettronica?
Non molto, è stata introdotta dalla Legge di bilancio 2018 sia per le relazioni commerciali tra aziende e professionisti privati che per i consumatori finali e dal 1 gennaio 2019 diventerà obbligatoria anche per i privati. La fattura elettronica tra privati sarà una normale fattura B2B cioè fra soggetti titolari di partita IVA che però dovrà essere emessa, ricevuta, firmata e conservata in maniera digitalizzata preservandone dal momento della sua emissione, fino al termine del suo periodo di conservazione autenticità, integrità e leggibilità.

Esistono aziende esonerate all'emissione di fatturazione elettronica?
Fortunatamente si, alcune realtà societarie non sono obbligate ad emettere fattura elettronica: stiamo parlando di quei soggetti di minori dimensioni che si avvalgono del cosiddetto “regime di vantaggio” o del “regime forfettario” .

Come ci siamo adeguati qui a Scaboo per la fatturazione elettronica?
Il vostro business è al sicuro con noi, con un recente aggiornamento abbiamo introdotto una nuova sezione dove sarà possibile raccogliere le informazioni aggiuntive necessarie per emettere la fattura elettronica. Funzionerà in questo modo: in fase di acquisto, i clienti, in base al profilo scelto ed alla configurazione del sito, saranno tenuti ad inserire la PEC (posta elettronica certificata) e/o il codice destinatario.

Novità introdotte con la fatturazione elettronica
In questo modo il sito riesce a raccogleire le informazioni necessarie per emettere la fattuara elettronica. Abbiamo anche aggiornato il sistema di esportazione ordini per Danea Easyfatt che ricordiamo essere integrato e gratuito per tutti i siti Scaboo.

E per i clienti fuori dal territorio italiano?
No problem! Abbiamo pensato anche alla loro gestione: infatti, il vecchio sistema di fatturazione è ancora disponibile sul sito ed è in vigore e funzionate per le fatture all'estero.

Il venditore prodigio: Qual è il settore più redditizio?

Il venditore prodigio: Qual è il settore più redditizio?

Marco
CEO, lead developer
4 01

Nello scorso articolo abbiamo spiegato cos'è il Dropshipping, perchè sceglierlo e come importare i prodotti automaticamente. Oggi invece analizziamo il settore merceologico più in voga nel 2019 e correderemo il tutto da consigli pratici e funzionali! Il settore merceologico più redditizio: qual è?Scegliere cosa vendere sul proprio sito è ...

Il venditore prodigio: Qual è il settore più redditizio?

Nello scorso articolo abbiamo spiegato cos'è il Dropshipping, perchè sceglierlo e come importare i prodotti automaticamente. Oggi invece analizziamo il settore merceologico più in voga nel 2019 e correderemo il tutto da consigli pratici e funzionali!

Il settore merceologico più redditizio: qual è?
Scegliere cosa vendere sul proprio sito è sempre qualcosa di ampiamente personale. Un venditore che ama la tecnologia non venderebbe mai articoli per il ricamo. I settori dropshipping più redditizi sono e saranno per lungo termine sicuramente quelli del comparto consumer technology. Se ci si inserisce correttamente in questo settore e si ha un buon intuito a livello imprenditoriale e di marketing il negozio online avrà più probabilità di successo.

Quindi inizio a vendere materiale informatico e software?
Assolutamente NO, rischieresti di vendere un prodotto già disponibile su decine di altri ecommerce, tanto più se sono corredati da una stessa foto o uguale descrizione come spesso accade con il dropship dove questi dettagli prodotto sono dati (tramite export) dal fornitore. Una strategia efficace è spesso quella di rivolgersi a una nicchia ben definita! Nicchè?! O mamma devo proprio spiegarti tutto eh?

La nicchia di mercato è una parte di mercato che la concorrenza non ha ancora raggiunto.

Come suona bene questa frase non trovi? Nel vendere il prodotto devi concentrarti su quella schiera di gruppi di appassionati, che lo acquisterebbero ad occhi chiusi, devi rivolgerti a quella fetta di pubblico che ci mette del gusto ad acquistare un prodotto. Come fare? Bisogna concentrarsi sulle passioni del cliente e dare qualcosa di più ai visitatori che ci entrano. Cosa? blog, guide all’acquisto e schede tecniche, recensioni ed affidabilità. La nicchia è l'ingrediente fondamentale per i tuoi guadagni. Parleremo più approfonditamente della nicchia e di tutte le strategie per crearla in un articolo dedicato.

Ritornando al settore di vendita più redditizio...
In alternativa alla nicchia i prodotti tecnologici sono quelli che attirano maggiormente l’attenzione del compratore online, in particolare nei segmenti informatica, elettronica e telefonia: questo è il settore più ricercato.

Dropshipping informatica, dropshipping elettronica, dropshipping telefonia: dove trovo i fornitori?
Molto semplice, veramente. Non devi far altro che visitare la nostra pagina dedicata ai fornitori, catalogati in base al settore: ci sono tutte le informazioni che servono per stipulare con loro una collaborazione.

Se il dropshipping è un metodo di vendita in continua espansione, il successo è dovuto anche alla facilità ed economicità delle vendite che permette. Per avere successo è necessario scegliere i dropshipper migliori, analizzare il settore giusto e conoscere le tecniche di marketing e imprenditoria per operare in dropship con fornitori.
Drop Shipping: il nuovo mondo degli E-commerce

Drop Shipping: il nuovo mondo degli E-commerce

Marco
CEO, lead developer
3 01

Il mondo della compravendita è cambiato dagli E-commerce e i fornitori in dropship fanno sicuramente parte di questa rivoluzione. Cos’è il dropshipping? Il dropshipping– detto anche drop ship o drop shipping – è uno specifico modello di vendita che permette di vendere senza avere un magazzino fisico. Il venditore, infatti, è solo un ...

Dropshipping: il nuovo mondo degli E-commerce

Il mondo della compravendita è cambiato dagli E-commerce e i fornitori in dropship fanno sicuramente parte di questa rivoluzione.

Cos’è il dropshipping?
Il dropshipping– detto anche drop ship o drop shipping – è uno specifico modello di vendita che permette di vendere senza avere un magazzino fisico. Il venditore, infatti, è solo un tramite: completata la fase di acquisizione del cliente e di vendita, trasmette l'ordine al proprio fornitore (chiamato anche dropshipper) che provvederà ad effettuare la spedizione direttamente all'utente finale, magari con un packaging che fa riferimento al brand dell' E-commerce. La logistica di un' E-commerce in dropshipping è quindi ceduta al fornitore (o fornitori nel caso si appoggi a più magazzini).

Conviene vendere in Dropshipping?
Teoricamente la risposta è SI, Il proprietario dell’ ecommerce che lavora in dropship con i fornitori si specializza solo nella pubblicizzazione dei prodotti, senza le relative incombenze legate alla logistica... e ci guadagna pure!

Il modello dei dropship con fornitori ha i suoi pro ed i suoi contro in entrambe le parti coinvolte, ma per far si che tutto funzioni è necessario fare un analisi approfondita nel settore in cui operare che dei partner con cui collaborare. Questo studio garantisce la soddisfazione dell’acquirente finale, in modo tale che continui a comprare, parli bene ai propri contatti e faccia buone recensioni anche sul web. Vediamo anche quali sono i principali vantaggi per venditore e fornitore di un ecommerce con dropshipping:

Vantaggi per il gestore dell’e-commerce:

  • Ha una maggiore opportunità di creare un’attività di vendita senza dover investire capitali iniziali ingenti
  • Non deve possedere magazzini o assumere dipendenti da subito;
  • Può commerciare sia tramite il proprio ecommerce che attraverso marketplace (Ebay, Amazon)

Opportunità per il dropshipper:

  • Il fornitore vede innanzitutto aumentare la propria rete di vendita
  • Il dropshipping permette una maggiore capillarità di penetrazione dei mercati online.

Come valutare un fornitore?:
La scelta dei fornitori è molto importante, oltre alla qualità dei prodotti, è d’obbligo valutare e certificare l’affidabilità e la puntualità. Esistono alcuni requisiti utili (anche se non essenziali) a valutare un fornitore. Eccoli qui elencati:

  • Dovrebbe consentire di monitorare le consegne verso il cliente finale in modo semplice, trasparente e puntuale
  • Sarebbe opportuno inviasse agli acquirenti una notifica via email non appena lo stato dell’ordine diventa “in consegna”
  • Dovrebbe adottare delle politiche di reso veloci, comode ed economicamente vantaggiose
  • Non dovrebbe richiedere costi aggiuntivi o quote per aderire al proprio programma di vendita in dropshipping
  • Dovrebbe accettare opzioni di pagamento flessibili e in linea con le preferenze dell’ecommerce ospitante.

Quale categoria di fornitore scegliere?
Come detto in precedenza, la scelta dei fornitori – assieme a quella del settore merceologico – è uno dei punti chiave del successo per l’ecommerce in dropshipping. Oltre alla qualità dei prodotti, è d’obbligo valutare e certificare l’affidabilità e la puntualità.

Le categorie di dropshipper sono 3:

  1. Intermediari: sono enti nazionali ed internazionali che propongono prezzi all’ingrosso e permettono di avviare in modo semplice e veloce un negozio online grazie a cataloghi prodotti molto facili da importare. Spesso questi intermediari, però, non dispongono direttamente dei prodotti e nel caso di fornitori stranieri è necessario controllare eventuali costi doganali
  2. Stockisti: sono enti che hanno la merce in magazzino e con cataloghi vastissimi di cui è possibile rivendere una parte con opportune azioni di marketing
  3. Produttori e distributori: sono enti che vendono all’ingrosso e sono aperti al dropshipping, spesso perchè non attrezzati alla vendita all’utente finale

Le statistiche di settore rivelano che la terza soluzione è spesso la migliore ma molto dipende dalla tipologia di business e dallo scontrino medio dell’ecommerce.

Come si importano i prodotti sul sito?
Con un solo click! No, non stiamo scherzando. I dropshipper sono quasi sempre in grado di fornire un file csv per una rapida importazione degli articoli da rivendere. Avvalersi di un sistema per l'importazione automatica come Scaboo, garantisce una manutenzione quotidiana dei cataloghi (con continuo aggiornamento) e molte altre funzioni di personalizzazione e ottimizzazione per gli ecommerce, per esempio sui listini.

In particolare, per il dropshipping l’utilità di software per l’automatizzazione è da attribuirsi soprattutto al passaggio dei dati completi del prodotto e alle giacenze in magazzino che evitano di inserire negli ordini dei clienti finali articoli non disponibili per una spedizione immediata.

Ma cosa conviene vendere su un E-commerce nel 2019?
I settori merceologici meritano un discorso dedicato a cui ci dedicheremo nel prossimo articolo: vedremo se conviene vendere molte categorie di prodotti o se creare una clientela di nicchia e appassionata.

Important info about cookies. By browsing our website or closing/agreeing this message,
you consent to the use of cookies as described in our Cookie Policy.

I Agree